Roma, 6 settembre 2016

Win for Life: Ecco la testimonianza e le emozioni di "Gastone" - nome di fantasia scelto dal vincitore - del 427esimo vitalizio da 3.000 euro al mese per 20 anni assegnato ad Assisi (PG) il 29 agosto 2016

"La rendita costruirà il futuro dei miei figli e potrò farli studiare".

Si è presentato oggi per l'incasso negli uffici Sisal di Roma, "Gastone", vincitore della 427° rendita Win for Life, realizzata -  con una giocata di soli 2 euro - presso il punto vendita Sisal Tabacchi Trosa in Via Fontebella, 4/a ad Assisi (PG). 


"E' incredibile - dichiara subito il vincitore - i "miei" numeri mi cambieranno la vita! " 
Visibilmente emozionato di gioia, "Gastone" ci ha raccontato la sua storia, un racconto che conferma la casualità della fortuna e di come, con soli 2 euro, si può pianificare il futuro per sé e per i propri figli.  


La vita del vincitore, uomo di mezza età, sposato e con figli che si apprestano a diventare maggiorenni, è sempre stata scandita dal lavoro e da piccoli hobby legati alla famiglia come curare il giardino di casa o fare piccoli lavori. 
 "Quando fai l'operaio - continua il vincitore - sai che puoi far conto sulle tue braccia. La fatica non mi spaventa, ci sono abituato. Ma nella vita ci sono anche altri lavori per cui occorre studiare e tanto". 
Una vita faticosa e rispettosa che però non vuole facciano anche i suoi figli. "Loro vogliono studiare e io e mia moglie non possiamo fare altro che sostenerli economicamente affinché realizzino il loro sogno e il loro futuro. E quando arrivi a casa stanco la sera e pensi di non farcela, - continua il vincitore - incominci a sperare. Sperare che la vita ti aiuti".  


Il vincitore da anni gioca a Win for Life e al SuperEnalotto, 1 o 2 euro, non di più. Gioca sempre la stessa schedina, con gli stessi numeri, quelli che corrispondono alle date di nascita delle persone a lui più care, tra cui appunto i suoi figli. 
 "Si, perché i genitori hanno sempre tante preoccupazioni per il futuro dei loro figli e, spesso, oltre ad una buona educazione e alla serenità di una famiglia unita, i soldi servono per assicurare loro un futuro dignitoso". 
Ed è con questi presupposti che Gastone, in una normalissima giornata di lavoro, scende dal tabaccaio per controllare la schedina del SuperEnalotto e giocare al Win for Life. Poi torna a casa, ad annaffiare le sue piante, ad aiutare la moglie nelle faccende domestiche, ad ascoltare le esigenze dei figli, pronto a intervenire per qualsiasi necessità.  


Il giorno dopo la giocata, è proprio l'amico tabaccaio, che ha appreso della vincita nella sua ricevitoria, a sollecitare l'amico Gastone a controllare la sua ricevuta di gioco. Tutti sanno di Gastone e dei suoi progetti sul futuro dei suoi figli, tutti sperano che una vincita possa cambiargli la vita. 
E da lì in poi, quando scopre di aver vinto, è un'emozione unica, rara. E' una di quelle occasioni, dice Gastone, in cui il pianto è davvero la massima espressione della gioia. 
I suoi figli potranno studiare realizzando così il sogno più grande che un genitore possa avere, vedere ogni giorno la gioia e la felicità nello sguardo di chi vuoi bene.  


"Grazie a questa rendita - conclude il vincitore - riuscirò a garantire non solo gli studi, ma anche il mutuo della casa quando decideranno di andare a vivere da soli o di sposarsi Un pezzo alla volta, perché avrò 3 mila euro al mese per 20 anni!". 

Gastone ci saluta con un sorriso pizzicandosi il viso. "Sono così felice che voglio godermi questa sensazione ogni giorno. Occorre essere ben svegli per prendere le decisioni migliori della vita". 
"E poi, penserò anche a me e mia moglie. In fondo ho giocato anche le date dei miei figli. Noi siamo stati gli artefici di questa vincita..."

< Torna agli articoli