Ciriosità

Milano, 31 ottobre 2013

Win for Life - L'Italia è bella perché varia, per davvero!

Tantissime sono state le persone baciate dalla fortuna e altrettante le storie di chi ha migliorato la sua vita affiancato da una rendita che, mese dopo mese, accredita l'importo della vincita - fino a 20 anni - sul conto corrente del vincitore.

Una vincita con la quale si può pianificare un investimento, comprare un'auto, magari una casa, oppure decidere di fare un paio di viaggi all'anno o ancora di avviare una nuova attività commerciale.

Le scelte individuali sull'utilizzo dei "denari" sono diverse ma tutte raccontano e sintetizzano uno spaccato dell'Italia legato agli approcci emotivi e più intimi che una rendita può generare.

Il presupposto è che quando si vince una rendita Win for Life, l'assistenza al vincitore si protrae ed è garantita per tutto l'arco temporale della vincita. In qualsiasi momento è possibile variare il beneficiario dandone avviso di persona o per iscritto a Sisal.

Abbiamo fotografato quattro situazioni realmente accadute tra i casi più frequenti e quelli più insoliti.

 

I casi più frequenti -  sono rappresentativi della maggioranza dei casi

 

Vinco e... condivido la gioia con la famiglia e non definisco il secondo beneficiario. Questa situazione accade molto frequentemente ed è considerata la scelta più "classica". I beneficiari in caso di "miglior vita" del vincitore saranno i successori naturali stabiliti secondo la norma di legge.

 

Vinco e... pur condividendo la vincita con la famiglia, definisco un secondo beneficiario. Questa scelta è motivata da una duplice ragione. C'è chi vuole che a beneficiare della rendita sia un parente specifico del nucleo famigliare come ad esempio il consorte o un figlio specifico, oppure una scelta motivata dalla riconoscenza nei confronti di un amico speciale, un qualcuno che davvero e per diverse ragioni ti ha salvato la vita ¿ in senso materiale o figurato.

 

I casi più insoliti - sono situazioni reali che fotografano le eccezionalità di un unico territorio italiano.

 

Vinco e... perché dirlo alla moglie? Spazio alla fantasia...E' il caso di un uomo che ha tenuto riservata la rendita alla famiglia e alla moglie. A seguito del decesso del vincitore avvenuta già in tarda età, la moglie si accorge della rendita controllando sul conto corrente bancario i puntuali accrediti mensili. Una buona sorpresa con un retrogusto un po' amaro. I famigliari diventeranno i beneficiari ma resterà sempre il quesito della motivazione legata al suo silenzio.

 

Vinco e... cambio sesso. Ovviamente non è la conseguenza della vincita ma una scelta di vita che ha delle conseguenze¿ anche sulle pratiche per la riscossione della rendita. E' questo un altro caso in cui si assiste al cambio della titolarità della rendita. Nel caso specifico era un "lui" ora felicemente "lei".

< Torna agli articoli
curiosità